John Janssen

Direkt zum Seiteninhalt
John Janssen è nato da genitori tedesco-belgi a Weert, nei Paesi Bassi, fece le sue prime esperienze da solista come soprano ragazzo. Il canto faceva parte del pane quotidiano con il coro della chiesa di suo padre, che era musicista di chiesa. Ogni giorno praticatavano un'ora e mezza.  Tra le opere eseguite c'era la Missa Papae Marcelli per otto voci di Giovanni Pierluigi da Palestrina. Ha scoperto la sua passione per il pianoforte all'età di nove anni e ha iniziato ad imparare da autodidatta a suonare il pianoforte, puramente ad orecchio e senza note.

A diciotto anni supera con successo l'esame di ammissione al pianoforte al Conservatorio di Maastricht . Ha completato i suoi studi con il pianista Jo Dusseldorp con l'A-act.  La sua insegnante di canto Mya Besselinck, ha raccomandato a Janssen di passare alla sua maggiore e così il cantante lirico Hans-Günther Grimm divenne il suo maestro. Durante i suoi studi al Conservatorio, Janssen ha lavorato come insegnante di pianoforte e direttore di coro. Completò gli studi di canto con il C-Act, dopodiché gli fu permesso di studiare ulteriormente per il Prix d'Exellence, che ricevette tre anni dopo. Nel 1977 il Musiktheater im Revier, Gelsenkirchen lo ingaggiò. Qui ha potuto costruire un notevole repertorio. Lì è stato promosso e formato principalmente dal GMD Uwe Mund e da registi come Marcel Bluwal, Dietrich Hilsdorf, Christian Pöppelreiter, Thomas Rübenacker e soprattutto Göran Järvefelt (allievo di Ingmar Bergmann). John Janssen ha avuto il suo primo impegno come ospite nel 1978 all'Opera di Stato di Amburgo nel ruolo di Arlecchino in Ariadne auf Naxos di Richard Strauss, al fianco di Edita Gruberova come Zerbinetta e René Kollo come Bacchus.  

Nel 1981 ha salvato una rappresentazione de "La Bohème" a Gelsenkirchen quando ha sostituito Rodolfo per un collega malato, cosa che gli ha suscitato grande entusiasmo da parte della stampa e del pubblico. La sua ampia estensione vocale ha portato anche a impegni come tenore.

Nel 1982 Wolfgang Sawallisch lo ingaggiò al Teatro Nazionale dell'Opera di Stato Bavarese di Monaco, dove debuttò come Conte Almaviva ne Le Nozze di Figaro al fianco di Margaret Price come Contessa, Lucia Popp come Susanna e Hermann Prey come Figaro sotto la direzione di Wolfgang Sawallisch in direzione di Günther Rennert. Segue, tra l'altro, il ruolo da protagonista ne Il Barbiere di Siviglia, per la regia di Ruth Berghaus, per il quale riceve la cosiddetta Stella della Settimana dal quotidiano serale di Monaco.  

Al Festival dell'Opera di Monaco nel 1983 ha cantato il ruolo di Adriano in Rienzi di Wagner. Adriano è un cosiddetto Ruolo dei pantaloni, scritto per un soprano drammatico, scelto da Wolfgang Sawallisch con un baritono acuto, in contrasto con il ruolo del tenore Rienzi, qui cantato da René Kollo. Per la sua interpretazione di Adriano ha ricevuto il Premio Festival dell'Opera di Stato Bavarese ed è stato votato Cantante dell'anno 1984.  

John Janssen ha cantato con direttori di fama mondiale come Wolfgang Sawallisch, Carlos Kleiber, Hans Zöbeley, Julius Rudel, Carlo Franci, Laurent Wagner, Miguel Gomez-Martinez, Ferdinand Leitner, Georges Prêtre, Will Humburg, Armin Jordan, Uwe Mund, Donald Runnicles, Bernhard Klee e molti altri.  

Ha cantato il ruolo del protagonista nel Don Giovanni di Mozart per la prima volta a Gelsenkirchen, poi al Teatro Nazionale dell'Opera di Stato Bavarese, all'Opera di Stato di Berlino Unter den Linden, al Drottningholmer Slottsfestspiele di Stoccolma, al Teatro di Stato dell'Assia a Wiesbaden, al Teatro dell'Opera di San Gallo e Berna. A Berna ha sostituito Ruggiero Raimondi in uno spettacolo di gala con Gundula Janowitsch. Più recentemente (2009), ai teatri di Solingen e Remscheid, una produzione di Don Giovanni dell'accademia musicale di Colonia, diretto dal professore Igor Folwill. Il direttore musicale era il professore Stefan Wehr.  

La messa in scena a Gelsenkirchen dell'opera Jakob Lenz di Wolfgang Rihm, diretta da Thomas Rübenacker, in cui John Janssen ha interpretato il ruolo di Jakob, ha avuto un grande successo sia in patria che all'estero ed è stata invitata alla Biennale di Zagabria, Parigi, Rennes, Bonn, Monaco di Baviera , Francoforte, Amsterdam e in un tour attraverso il Sud America a Rio de Janeiro, Belo Horizonte, Buenos Aires, Salvador Bahia e San Paolo. Janssen ha poi cantato Jakob Lenz in una nuova produzione all'Opera di Stato di Vienna, ad Alessandria e al Festivale Settembre Musica di Torino.  

Oltre al suo lavoro come cantante d'opera, Janssen ama cantare recital e concerti, i.a. al Gasteig oltre che all'Herculessaal di Monaco, alla Schumannhaus di Bonn, alla Basilica di Véselay e Autun, al Teatro La Fenice di Venezia, alla Weber State University Ogden Utah (USA), al Collegio Borromeo Pavía, a Parma Lirica Parma, nel Palazzo Ducale Colorno e nel Duomo di Cremona.

John Janssen ha cantato nei seguenti teatri d'opera: Teatro Nazionale dell'Opera di Stato Bavarese di Monaco, Opera di Stato di Amburgo, Opera di Stato di Berlino Unter den Linden, Opera di Stato di Vienna, Teatro di Stato dell'Assia Wiesbaden, Theater der Stadt Basel, Oper Bern, Theater Sankt Gallen, Teatro Municipal Rio de Janeiro, Teatro La Fenice Venezia, Drottningholms Slottsteater Stoccolma, Det Kongelige Teater Copenhagen, Teatro Massimo Bellini Catania, La Zarzuela Madrid, Teatro Verdi Mantova, Teatro Verdi Sassari, Canadian Opera Company Toronto.
Zurück zum Seiteninhalt